Palazzo del Cinema

Il Palazzo del Cinema che ospita la Mostra di Venezia è ubicato sul Lido della città lagunare.
La prima Mostra si tenne sulla terrazza dell’Hotel Excelsior il 6 agosto 1932. Ma con il successo crescente diventa necessario edificare una sede propria e di prestigio e questo avviene tra il 1937 e il 1938 secondo il progetto dell’ingegnere Luigi Quagliata, fedele ai dettami del modernismo. Nella stessa zona viene costruito il Casinò su progetto dell’ingegnere capo del Comune Eugenio Mozzi che cura anche l’assetto dell’intera area.
Il Palazzo è allora composto da una semplice hall e da una sala cinematografica (l’attuale Sala Grande). In seguito al continuo successo del festival diventa necessario l’ampliamento dell’edificio che viene affidato allo stesso Quagliata nel 1952. Il progetto complessivo prevedeva l’ampliamento della Sala Grande, un’arena scoperta, altre sale cinematografiche, uffici e servizi, ma furono realizzati solo l’avancorpo e l’arena scoperta.
Però le strutture rimangono insufficienti di fronte al crescente numero di spettatori e nel 1991 in occasione della XX Mostra Internazionale di Architettura, viene indetto un concorso su inviti per la progettazione di un nuovo Palazzo del Cinema. Il bando prevede la demolizione del vecchio Palazzo ad eccezione della Sala Grande. Viene scelto il progetto dell’architetto spagnolo Rafael Moneo, però l’edificio viene ritenuto troppo costoso ed il Comune di Venezia abbandona l’idea.
Si decide quindi di realizzare lavori di adeguamento del Palazzo del Cinema (1995) e di costruire delle strutture temporanee per potere accogliere più spettatori. Vengono realizzati nel 1991 il Palagalileo (nome che prende dalle Industrie Ottiche Galileo che finanziano la sua costruzione) sul sito dell’arena e nel 1999 la PalaBNL, una tensostruttura che viene alzata ogni anno sul campo da rugby delle Quattro Fontane. Inoltre a partire del 1999 viene concesso in uso il Casinò.
La necessità di nuovi spazi e la volontà di riorganizzare l’intera area ha portato la Fondazione Biennale di Venezia a bandire nel 2004 un concorso di progettazione per un nuovo palazzo del Cinema e la sistemazione delle aree limitrofe. Il 26 maggio 2005 la Biennale di Venezia ha annunciato che l’appalto è stato assegnato allo studio italiano “5+1” in collaborazione con l’architetto francese Rudy Ricciotti.

no images were found

Alcuni hotel presenti in zona