Fontego dei Turchi

Eretto nella prima metà del XIII sec. a spese di un fuoriuscito di pesaro, Giacomo Palmieri, fu acquistato dalla Repubblica di Venezia nel 1381 per il marchese di Ferrara Nicolò V D’Este: da qui deriva il nome “Casa del Duca di Ferrara”. Per la sontuosità del Palazzo, venne utilizzato per ospitare principi e sovrani, come l’imperatore di Costantinopoli Giovanni Paleologo (1438) e Alfonso D’Este (1562). La proprietà negli anni passò a diverse famiglie patrizie (Aldobrandini, Priuli, Pesaro) e nel 1621 il palazzo tornò di proprietà della Repubblica di Venezia che lo concesse ai mercanti turchi che lo tennero come dimora e fondaco di commercio fino al 1838. Sede del museo Civico Correr sino al 1922, attualmente il palazzo accoglie il Museo di Storia Naturale.

Alcuni hotel presenti in zona